vista lago trek sentiero viandante

Trekking con vista sul Lago di Como: sentieri affascinanti tra storia, natura e sapori

Il Lago di Como è una perla tra le più preziose dei tesori italiani incastonato tra verdi montagne. Ed è proprio in queste montagne che si nasconde il fascino segreto di un paesaggio culturale unico, conosciuto ma non così turistico come è invece il lago vero e proprio. Siamo a soli 50 km da Milano ed è tra questi sentieri che si svela un vero e proprio paradiso per chi ama camminare in natura seguendo il proprio ritmo. La varietà dei percorsi assicura divertimento ed esperienze indimenticabili anche per gli escursionisti più esperti che qui troveranno cultura, storia e buona tavola oltre a viste mozzafiato su quello che è stato definito “the most beautiful lake in the world”.

Trekking tra i vecchi alpeggi lungo la Via dei Monti Lariani

panorama sul lago ddi como dai monti lariani
Foto di Menaggio.com

Per chi non vuole perdere di vista il fascino del paesaggio circostante, ecco la via dei Monti Lariani, un trekking escursionistico lungo 125 km interamente segnato da CAI che l’ha diviso in 4 sentieri, alcuni più agresti e difficili e altri più pianeggianti. Il percorso si snoda a un’altezza media di mille metri sulla sponda occidentale del Lago nel tratto che va Cernobbio a Sorico e regala scorci eccezionali sia sul lago che sulle montagne lombarde. I Monti in questione sono in realtà i mûnt, i vecchi alpeggi che un tempo costituivano veri e propri villaggi rurali in cui i pastori portavano il bestiame al pascolo, strappandoli alla natura impervia. Tra boschi di betulle e testimonianze della prima guerra mondiali e nevere, si ammira il Lago di Como dall’alto in un susseguirsi di paesaggi meravigliosi. Il consiglio degli esperti è di dividere il percorso in 6 tappe fermandosi a dormire nei rifugi e negli agriturismi che si trovano lungo il cammino.

Trekking facile lungo il Sentiero delle Espressioni

trekking sentiero espressioni

Schignano è un comune sparso di 900 abitanti circondato da una natura maestosa. Le principali caratteristiche dei borghi di montagna tipici della zona si ritrovano nella frazione principale di Occagno, un delizioso dedalo di viuzze e piazzette fiorite dal sapore antico. Una tappa da non perdere per immergersi nella cultura del luogo prima di intraprendere un trekking facile e molto originale. Si tratta della passeggiata lungo il cosiddetto Sentiero delle Espressioni, un progetto che unisce scultura, identità del territorio e valorizzazione del patrimonio ambientale, nel cuore della Foresta Regionale Valle intelvì. Il sentiero, segnalato con appositi cartelli parte da Posa, altra frazione di Schignano. Qui è possibile parcheggiare per procedere poi in direzione dell’Alpe Nava a quota 840 m, raggiungibile dopo circa 20 minuti. La camminata tra le sculture di legno che rappresentano le maschere del tipico carnevale locale è adatta anche alle famiglie con bambini.

Sulla sponda lecchese seguendo le orme degli antichi pellegrini: il Sentiero del Viandante

mulino sentiero viandante

Il Sentiero del Viandante ripercorre un’antica mulattiera lungo la sponda orientale del lago sul ramo di Lecco, che storicamente rappresentava una via di comunicazione alternativa al lago e alla Via Regina verso la Valtellina e verso i passi alpini. Seguendo l’antico tracciato percorso nei secoli da pellegrini, mercanti e banditi, si snodano 52 km di sentieri da dividere idealmente in almeno 4 giorni di cammino. Il trekking non è troppo difficile se non per la lunghezza e regala viste impareggiabili sul Lago. Inoltre ha il vantaggio di essere attraversato dalla linea ferroviaria, cosa che consente di modulare il cammino su se stessi. Partendo da Lecco, accanto allo scenario naturalistico si possono ammirare deliziosi borghi come Mandello del Lario, Bellano attraversato dalle acque dell’orrido, Corinno Plinio con il poderoso castello e infine Colico con le sue spiagge, tappa finale dell’escursione.

Trekking in salita verso l’antica Abbazia

san benedetto val perlana trek

Sulla sponda occidentale del lago in prossimità di uno dei golfi più riparati dove per le particolari caratteristiche climatiche si trovano persino specie Mediterranee, si trova il borgo di Ossuccio, municipio del comune di Tremezzina. Intorno al borgo isolato da qualsiasi abitazione e circondato da verde e ulivi sorge il Sacro Monte di Ossuccio che fa parte del gruppo dei Sacri Monti di Piemonte e Lombardia patrimonio UNESCO.

Dal Sacro Monte di Ossuccio con un percorso ad anello abbastanza impegnativo, si raggiunge un vero e proprio gioiello, un luogo di pace e bellezza immerso in un suggestivo bosco. l’Abbazia di San Benedetto in Val Perlana è una straordinaria testimonianza romanica completamente isolata che appare a meravigliare lo sguardo del trekker dopo una breve ma impegnativa salita con un rapido dislivello di oltre 500mt in pochi km. Un trekking breve ma incredibilmente panoramico, con vista lago in alcuni tratti e per il resto nel bosco che sulla via del ritorno, attraversato il torrente Perlana, si giunge fino ai resti dell’antichissima Abbazia dell’Acquafredda. Una camminata magica, in cui soltanto Il cinguettio degli uccelli vi terrà compagnia, nessun altro rumore.

Dove mangiare durante un’escursione intorno al lago di Como

Sulle montagne intorno al lago le esperienze gastronomiche più tipiche sono di certo quelle che si possono fare negli agriturismi e nei crotti. I crotti sono le tipiche cantine scavate nella roccia caratterizzate dallo spirare del “sorèl”, una corrente d’aria a temperatura costante (6-8 gradi) che permette un’ottima stagionatura e conservazione del vino e dei prodotti locali. Alla cucina di montagna si abbina la tipica cucina di acqua dolce con ampio uso di pesce persico e trote locali. Ecco alcuni consigli per le vostre pause gastronomico durante i trekking di questo articolo.

  • Mangiare tipico sui Monti Lariani -> Tra i tanti rifugi che servono succulenti pranzi, il Dalco, immerso tra secolari castagni
  • Cucina a km0 lungo il Sentiero delle Espressioni -> dall’Alpe di Nava si raggiunge la conca dell’Alpe di Comana e qui si trovano un piccolo lago e il pittoresco agriturismo La Pratolina
  • Esperienze gastronomiche lungo il Sentiero del Viandante -> Osteria Sali e Tabacchi, da provare i pizzocheri.
  • Dove mangiare vicino al Sacro Monte di Ossuccio -> Varie opzioni anche vicine al lago sul sito Lake Como Tourism
0 0 votes
Article Rating
Scegli il tuo alloggio preferito sul Lago di Como
Giusi Carai

Giusi Carai

Curiosa da morire, sogno di lavorare abbastanza per potere al più presto abbandonare tutto e vivere il resto della vita in viaggio per il mondo. Nell'attesa esploro il più possibile la mia isola e l'Europa e quando qualcosa mi piace ve la racconto :)

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Top

COGLI L'OPPORTUNITÀ DI VIAGGIARE DI PIÙ

Diventa Travel Blogger No grazie, non voglio vincere nuovi viaggi