Cosa fare in Sardegna, a Mamoiada la vendemmia per tutti
vendemmia mamoiada sardegna

Sardegna, a Mamoiada la vendemmia per tutti

Il vino è uno dei maggiori segni di civiltà nel mondo, diceva Ernest Hemingway. E se si condivide la raccolta dell’uva con altre persone allora tutto si fa più divertente.

L’autunno in Sardegna è tempo di vendemmia e il 27 settembre si può vivere da vicino la produzione del Cannonau grazie all’iniziativa organizzata da Méskes Turismo in collaborazione con la Cantina Puggioni. Nelle campagne di Mamoiada, cuore della Barbagia, i partecipanti potranno vivere in prima persona l’esperienza di raccogliere i grappoli d’uva insieme ai viticoltori, conoscere da vicino tutto ciò che riguarda la produzione del famoso vino Cannonau, e trascorrere una giornata all’aria aperta in vigna, degustando anche alcuni spuntini e ristorandosi infine con un pranzo a base di piatti tipici locali, nella piena condivisione del clima di festa che caratterizza la vendemmia: un momento che solitamente viene vissuto in famiglia e con gli amici, che in questa occasione apre le porte anche ai nuovi ospiti.

vendemmiaLa giornata inizierà alle 9, con l’accoglienza dei partecipanti, dalle 10 alle 11 si terrà la raccolta dei grappoli, al termine della quale si potrà degustare la merenda, e alle 12 ci si sposterà nella Cantina Puggioni per la pigiatura dei grappoli e la visita guidata alla struttura, a cui farà seguito un gustoso aperitivo; subito dopo, ci si trasferirà in campagna per un pranzo a base di prodotti tipici del territorio.

La Vendemmia 2015 riserva un particolare spazio anche ai bambini: durante il taglio dei grappoli e nel primo pomeriggio è prevista un’attività di intrattenimento con il laboratorio didattico “Il calendario del vino”, a cura di Méskes. La quota di partecipazione è di 50 euro per gli adulti, e di 25 per i bambini fino a 10 anni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Dove dormire a Mamoiada
  • Stesso argomento
  • Stesso autore
Food Experience Avatar 4 comments

Palermo e il cibo: un binomio indivisibile. Una fra le città che trova la sua identità non solo negli stili…

Food Experience Avatar 0 comments

Il caldo si fa sentire in questa prima metà di maggio. Non sarebbe potuto essere altrimenti in queste zone all'estremo…

Food Experience Paolo Menchetti 0 comments

L’Umbria delle incontaminate foreste e delle placide campagne. L’Umbria dei borghi e dei castelli. L’Umbria delle plurisecolari tradizioni. Sono alcuni…

Outdoor Avatar 0 comments

Amalfi e la Costiera evocano immagini del bellissimo golfo dalle mille sfumature di blu, dei paesi arroccati e dei giardini…

Viaggi slow Avatar 0 comments

La Guida della Bandiere Arancioni del Touring Club Italiano con i suoi 209 borghi d'eccellenza si arricchisce di 5 new…

Viaggi culturali Avatar 5 comments

La Sicilia con i suoi numerosi teatri antichi rappresenta la culla di una storia che affonda le sue radici nei…

Consigli utili Avatar 0 comments

“L'uomo è andato sulla Luna ma mai d'inverno sul Nanga Parbat”. Questo il senso profondo del progetto di Daniele Nardi.…

Viaggi culturali Avatar 0 comments

“Puntare non all’eccellenza ma all’unicità, perché l’eccellenza è riproducibile, l’unicità è inarrivabile e impareggiabile”. E' l'invito rivolto da Philippe Daverio alla…

Itinerari Avatar 4 comments

In Italia si trovano suggestivi borghi abbandonati da anni, a volte secoli, che meritano un viaggio e che portano il visitatore…

Avatar

Sara Sbaffi

Romana, classe 1982. Giornalista pubblicista dal 2009. Appassionata di viaggi ed enogastronomia. Collaboro con le Guide di Repubblica e il Trovaroma.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami
Top