Rotta verso sud, un viaggio tra Reggio Calabria e Scilla (parte 2)
panorama scilla chianalea

Rotta verso sud, un viaggio tra Reggio Calabria e Scilla (parte 2)

Il caos e l’allegria della festa lasciano il posto alla tranquillità di un pittoresco borgo sul mare.

A Chianalea, il borgo dei pescatori di Scilla, Francesca e Francesco ci accolgono nella splendida Casa Vela, un delizioso b&b wine bar, preso in gestione circa 3 anni fa, dalla coppia che, per gettarsi in questa avventura, ha avuto il coraggio di lasciare una vita e un lavoro completamente diversi. Ammirevoli!

Casa Vela è molto di più di un B&B. Anche qui possiamo dire di aver trovato degli amici, due persone splendide, di una gentilezza e ospitalità uniche, che ci fanno assaggiare ottimi prodotti del territorio. Bruschette alla nduja, salumi e formaggi vari slow food, miele di bergamotto (che mi porterò a casa), olive di tropea, solo per citarne alcuni. Il tutto accompagnato da un ottimo Criserà, vino prodotto dalla famiglia di Francesca, che da oltre 100 anni produce vini.

Casa Vela

Salutiamo questa splendida famiglia e visitiamo il castello Ruffo, da cui si gode un panorama mozzafiato.

Lasciamo questo posto incantevole sulla Costa Viola calabra, completamente ricaricati dal sole, la natura e il buon cibo. Siamo pronti per immergerci nuovamente nei festeggiamenti reggini.

Ultimi scampoli di festa a Reggio Calabria

A Reggio, diamo retta nuovamente a Michele e facciamo un pit stop al chiosco Da Cesare per un’altra prelibatezza: la brioche col gelato, gusto rigorosamente bergamotto. Date le proporzioni, è sufficiente come cena.

brioche con gelato

Ci avviamo alla Basilica Cattedrale e lì incontriamo Michele e altri suoi amici, con cui concluderemo la serata tra i resti delle mura greche e delle terme romane presenti nella città.

La mattina successiva, prima di lasciare Reggio, visitiamo il Museo Archeologico Nazionale e la Pinacoteca Civica. Queste due attrazioni, secondo me, giustificano un viaggio a Reggio Calabria.

Ci dirigiamo, insieme a Michele a dare un ultimo saluto alla città, passando da Roberto, per un’altra frittola, ancora più buona di quella assaggiata il giorno prima.

frittole

Il viaggio a Reggio Calabria e Scilla è stato breve, ma molto intenso.

Ce ne andiamo con la malinconia di chi lascia gli amici e una città che ci ha fatti sentire a casa dal primo momento.

Un grazie a Michele, Francesco, Francesca e soprattutto a Gente in Viaggio per questa esperienza indimenticabile.

Leggi anche la prima parte del viaggio di Patrizia!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Dove dormire a Scilla
castello ruffo scilla reggio calabria
Scopri di più su questa destinazione

La Calabria è la punta dello stivale d’Italia stretta tra il turchese del Tirreno e le trasparenze del Mar Ionio. Un paradiso per gli amanti dell’outdoor grazie ai boschi incantati delle catene dell’Aspromonte e della Sila. La terra del mito, della Fata Morgana e dei Bronzi di Riace, la Calabria che picca e sorprende in cucina. Quella dei borghi, delle tradizioni locali e dei festival musicali. Scoprila con Gente in Viaggio

Di più su Calabria
  • Stesso argomento
  • Stesso autore
Itinerari Avatar 2 comments

Aver vinto uno dei content game di Gente in Viaggio mi ha dato la possibilità di visitare le splendide terre…

Itinerari Avatar 3 comments

Limpido, pulito e rigenerante. Il mare a Palermo è tutto questo e molto di più. Ma quale spiaggia scegliere per…

Itinerari Avatar 0 comments

Il mare Adriatico guarda ad est, a culture diverse e lontane che un tempo sono state così vicine da mescolarsi…

Viaggi culturali Avatar 0 comments

Questo ricordo al mare è un po’ sbiadito dal tempo e mi è stato raccontato da un signore che vuole…

Consigli utili Avatar 0 comments

Il meraviglioso giardino di Keukenhof si trova a circa un'ora di distanza dal centro di Amsterdam, precisamente a Lisse, una cittadina…

Food Experience Avatar 0 comments

C’è un posto, nella capitale, dove il cibo di strada è veramente preparato ad arte. L’insegna Streatart, unione tra le parole…

Consigli utili Avatar 0 comments

Finora sono stata in Sicilia solo una volta, per lavoro. "Decisamente riprovevole” mi dico ogni volta che ci penso, ripromettendomi…

Tradizioni locali Avatar 0 comments

Il jazz è come l’acqua: onda che nasce improvvisa dal mare silenzioso. Si gonfia. Veloce scivola sul bagnasciuga. Arretra. Cresce,…

Consigli utili Avatar 0 comments

Su cracuri non si mangia. Sta lì, radicato sulla collina dov’è nato e se provi a estirparlo, ti taglia le…

1
Lascia una recensione

0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Calabria senza parole - Gente in viaggio Recent comment authors
  Subscribe  
Notificami
trackback
Calabria senza parole - Gente in viaggio

[…] Rotta verso sud, viaggio tra Reggio Calabria e Scilla, parte 1 e parte 2 […]

Top