Prodotti tipici e territorio, un unico amore: il Bergamotto di Calabria
bergamotto miniera oro verde amore territorio calabria agricoltura

Prodotti tipici e territorio, un unico amore!

Il Bergamotto è un frutto, un agrume più precisamente, unico al mondo soprattutto perché è legato a doppio filo ad un territorio. Nello specifico stiamo parlando dell’estremo sud della penisola italiana, la punta dello stivale. Scendendo nel dettaglio, l’unicità del Bergamotto sta sia nel fatto che cresce solo lungo la fascia costiera che va da Villa San Giovanni, sullo Stretto di Messina, fino alla Locride, sul Mar Ionio, ma anche perche di questo agrume non si butta via niente.

“L’amore” per questa risorsa naturale nato ai tempi della scuola elementare, come ci racconta Carmelo Spanti, si rinforza e si consolida nel tempo grazie al legame condiviso con lo stesso territorio di appartenenza e alla consapevolezza che si tratta di una risorsa da cui è possibile creare un’infinità di prodotti derivati (profumi, medicinali, cosmetici, bevande e liquori, cibo ecc). Per questo dovrebbe essere trattata con i guanti di velluto. E invece… Invece, Carmelo lo racconta bene nel suo saggio pubblicato con Asterisk edizioni, il Bergamotto ha rischiato più volte l’estinzione per colpa della scarsa lungimiranza di imprenditori, politici e burocrati locali. Questi piuttosto che investire coscienziosamente e consapevolmente su una risorsa naturale così importante (tra le altre cose costituisce la seconda fonte di esportazioni del Sud Italia, dopo l’olio pugliese) hanno cercato di lucrarci sopra in maniera insensata portando così danni e rischi al territorio e alla sua economia.

Ultimamente si assiste ad un leggero rilancio delle attività produttive e commerciali legate al Bergamotto che deriva da una nuova presa di coscienza per cui in momenti di crisi bisogna saper cogliere il meglio da ciò che si ha più vicino… L’ebook “Bergamotto. Una miniera d’oro verde” si inserisce alla grande in questo nuovo movimento di crescita e contribuisce in maniera decisiva ad alimentare una nuova consapevolezza. Questa non solo legata alla ricchezza intrinseca del frutto in questione ma, in maniera più ampia, alle potenzialità di un intero territorio tra i più depressi d’Italia.

  • Stesso argomento
  • Stesso autore
Viaggi slow Paolo Menchetti 0 comments

Sulla sommità di uno dei placidi colli dell’Umbria occidentale, in provincia di Terni, si erge un piccolo ma grazioso borgo,…

Viaggi slow Paolo Menchetti 2 comments

Nel cuore della Toscana, laddove le propaggini inferiori del Valdarno toccano i declivi orientali del Chianti senese, è situata una…

Viaggi slow Avatar 0 comments

Se attraversate la campagna e le colline nei pressi di Rimini e di San Marino, vi sarà impossibile non notare…

Food Experience Avatar 0 comments

"In centro a Catania è tutto buono". Mai parole furono così azzeccate come quelle di Marcello dell'Ostello degli Elefanti di…

Viaggi culturali Avatar 1 comment

È stato quando da una cucina è uscita fuori una signora anziana a chiedermi chi ero che mi sono reso…

Viaggi culturali Avatar 0 comments

Il modo migliore per scoprire una grande città è a piedi. Non tutti saranno d'accordo con questa affermazione ma di…

Consigli utili Avatar 2 comments

"A Catania ti consiglio di mangiare in centro, è tutto buono e ci vanno i catanesi quindi vai sul sicuro"…

City Break Avatar 0 comments

Se è vero un po’ dappertutto che la primavera segna l’arrivo della bella stagione, nel caso di Berlino bisogna considerare…

Food Experience Avatar 0 comments

Sicuramente la capitale britannica non è registrata negli annali per l'offerta culinaria tradizionale anche se, a mio avviso, da qualche…

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami
Top