Viaggio tra i prodotti locali italiani per menù natalizi low cost

Prodotti locali per menù natalizi low cost

Natale si avvicina e le abitudini consumistiche ben radicate nelle nostre società ci spingono a comprare e comprare: fra regali, serate fuori e la spesa per i cenoni, a gennaio rimane ben poco nelle nostre tasche. Ma festeggiare non vuol dire per forza sprecare preziose risorse in attività sfarzose: a partire dal menù delle feste.

La balena di Gente in Viaggio ha sempre un’attenzione particolare alle attività low cost, soprattutto se si tratta di cibo: mangiare bene, infatti, non sempre coincide con lo spendere molto. Per questo vi proponiamo una lista – ispirata alle bontà delle regioni italiane – di piatti da cucinare durante le feste senza dover per forza firmare un assegno al supermercato o al bottegaio: pietanze sfiziose e particolari, ma con un attento occhio al portafogli.

Antipasti

La portata più facile da realizzare restando in un budget contenuto: grazie a fantasia e creatività, l’antipasto vi permette davvero, con un po’ d’attenzione, di risparmiare molto. Per chi vuole restare sul classico, optando quindi per il pesce, consigliamo sicuramente cozze e vongole: molto meno costose di tutti gli altri crostacei. Le cozze possono essere fatte al gratin, scoppiate o in guazzetto: per ognuna di queste ricette vi servono pochi ingredienti come pomodoro, aglio, prezzemolo e pan grattato. Un altro piatto veloce ed economico sono i crostini di acciughe e burro, con l’aggiunta dei capperi, per chi apprezza i sapori più decisi. Infine, i filetti di baccalà in pastella, che possono essere realizzati anche con gli scarti del baccalà: i tagli venuti male o troppo piccoli, infatti, sono inadatti a qualsiasi altro piatto e il vostro pescivendolo potrebbe venderveli ad un prezzo contenuto.

cozze
Cozze e vongole scoppiate al limone

Per chi ha deciso di optare per un menù vegetariano, consigliamo diversi piatti: rotolini di sfoglia con melanzane e mozzarella, crostini con radicchio rosso e provola, pinzimonio fatto di verdure come carote, sedano e finocchio, abbinato a salse allo yogurt, alle melanzane o ad un hummus. Proprio legumi e ortaggi potrebbero essere protagonisti di questa portata del menù vegetariano: con ceci, fagioli e lenticchie si possono realizzare una varietà infinita di polpettine, a partire dai classici felafel, passando per le polpette di fagioli rossi e peperoni, fino alle frittelle di bieta o broccolo romano. Creme e zuppe hanno molto successo nel Nord Italia: un piatto a metà fra antipasto e primo. Che sia di cipolle, di funghi, di patate, di zucca o di porri, per realizzare una buona zuppa ci vuole davvero poco.

felafel
Felafel e Hummus

Primi piatti

Grandi protagoniste di cenoni e pranzi, in molte regioni d’Italia, sono le lasagne: un tipo di pasta che permette una grande varietà. La ricetta classica, con ragù di carne è besciamella è di per sé un primo non troppo dispendioso: il ragù può essere fatto con carne mista, approfittando dei tagli di seconda scelta, facendo però attenzione a non comprare un tritato troppo grasso. Ad ogni modo, le lasagne possono essere preparate in diverse versioni: ai quattro formaggi, con una salsa al gorgonzola, provola affumicata, taleggio o un altro tipo di formaggio a pasta morbida, abbinata alla classica besciamella; alla zucca, con l’aggiunta, a piacere, di noci o mandorle; al pesto, ricordando di farcire gli starti anche con del basilico fresco; alla crema di porri e menta; alle verdure, con melanzane, zucchine e pomodorini. Insomma, un piatto che vi permette di tutto!

Per gli amanti della pasta fresca, consigliamo il classico pugliese orecchiette con cime di rapa, o le trofie farcite con pesto, patate e fagiolini, secondo ricetta genovese. Maltagliati, maccheroni, strozzapreti e trofie possono essere condite in molti e diversi modi, che le vostre tasche apprezzeranno di sicuro: sarde e pangrattato, alla maniera siciliana; salmone, limone e menta; broccoli e salsiccia; cozze e pomodorini; pomodorini secchi e ricotta. I fan del risotto troveranno sfizioso ed economico quello al finocchio o alle ortiche, il risotto al vino e radicchio, agli asparagi, gorgonzola e noci o, infine, un risotto prettamente invernale, al melograno.

risotto ortiche
Risotto alle ortiche

Secondi di carne e pesce

Le feste natalizie celebrano anche le carni, in particolare il maiale: il classico cotechino con lenticchie non è una ricetta dispendiosa, ma non a tutti piace. Per gli amanti della tradizione, il tacchino tonné è una rivisitazione del vitello tonnato, in versione più economica e leggera. Gente in viaggio vi propone il pollo aromatizzato all’arancia o al limone, o le scaloppine, sempre di pollo, al melograno. Pesci come il palamito, la trota salmonata, le acciughe e il merluzzo possono essere una valida alternativa a salmone, tonno e pesce spada. La balena di Gente in Viaggio vi propone secondi come i filetti di merluzzo allo zafferano, o gratinato alle erbe, baccalà pomodorini, olive e capperi, alla messinese; alici impanate al forno, e sarde a beccafico.

sarde a beccafico
Sarde a beccafico

Contorni e secondi vegetariani

Un ottimo sostituto della carne, perché saporito, sono i funghi: non per forza si devono scegliere i porcini, ottimi ma non certo economici. In natura, e in commercio, esistono diverse varietà di funghi poco costosi ma gustosissimi. Uno di questi è il pleurotus: da fare impanato, come fossero cotolette, alla griglia o trifolati in padella. Anche le cavolacee sono un prodotto invernale utilissimo ed economico, che si presta a molti tipi di preparazioni. Un classico, in versione vegetariana, sono gli involtini di verza ripieni di patate, pinoli e mandorle, ma anche i cavolfiori in pastella, il cavolo verde gratinato al forno, il cavolo rosso al vino. E poi ancora finocchi gratinati o alla besciamella, involtini di melanzane, peperoni in agrodolce, insalata di arance al balsamico, caponata, gateau di patate e provola o puntarelle in insalata, un classico della tradizione romana dal sapore intenso.

E i dolci? Suggeriteceli voi! La balena attende sfiziose ma economiche ricette sperimentate nelle vostre cucine, per un menù delle feste all’insegna del risparmio.

Avatar

Francesca Fiore

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Top