Cascata di Capo Nieddu, una meraviglia della natura
cascata di capo nieddu

Cascata di Capo Nieddu, una meraviglia della natura

La primavera ormai è arrivata, anche se le temperature torrenziali di questi giorni in Sardegna fanno pensare più al caldo di giugno che al 30 di marzo. Il primo desiderio, con un giorno libero dal lavoro, è sicuramente una gita fuori porta circondati dalla natura. Esempio mozzafiato è la cascata di Capo Nieddu. Quando la natura decide di regalare uno spettacolo agli occhi dell’uomo, lo fa in modo da togliere il fiato.

Non capita spesso di vedere un fiume che si getta direttamente in mare con un salto di 40 metri, quasi a imitare le famose cascate del Niagara. Siamo abituati a vedere fiumi che si avvicinano al mare con la tranquillità e con acque calme. In questo caso invece, la natura ci ha stupiti.

Uno spesso strato di basalto, lo stesso che si estende ininterrottamente fino all’altopiano della Campeda, incontra il mare nei pressi di Capo Nieddu, a Cuglieri in provincia di Oristano, e s’interrompe. E’ qui che un torrente chiamato Rio Salighes raggiunge il mare, attivo solamente in primavera e dopo periodi piovosi. Il torrente non ha avuto il tempo né la forza di abbassare il livello della roccia a una quota ragionevole per qualsiasi fiume. Troppo dura la roccia su cui scorre. E’ qui che le sue acque precipitano con una caduta di quattro decine di metri direttamente in mare.

Pochi la conoscono, io stesso ne sono venuto a conoscenza durante uno dei tanti affascinanti racconti d’infanzia di mio padre.

E’ forse l’unica cascata in mare d’Italia, e ve ne sono poche in Europa. Stupisce che non sia ancora monumento naturale della Sardegna. Il percorso presenta alcune difficoltà: nella parte iniziale si percorrono stretti sentieri sulle falesie calcaree molto esposti verso il mare; successivamente si attraversano aree di macchia fitta in cui va posta attenzione a non perdere la traccia; vi sono inoltre alcuni piccoli guadi e il superamento di basse reti e cancelli normalmente chiusi con legacci.

Non ci sono grossi dislivelli, ma il percorso è abbastanza lungo: sono quasi 9 km, che raddoppiano ritornando al punto di partenza. È opportuno utilizzare, come ci hanno consigliato diverse guide locali, un’attrezzatura adeguata come scarpe da trekking , due litri di acqua o integratori, maglie e scarpe comode di ricambio, impermeabile e ovviamente non può certo mancare la macchina fotografica: dopo un percorso trekking del genere non ci si può dimenticare di immortalare flora e fauna circostanti.

La fatica dell’itinerario, dovuta piuttosto alla sua lunghezza che alla difficoltà, è di gran lunga ricompensata dalla spettacolare visione della cascata, il rumore è inconfondibile, sovrasta qualsiasi altro sibilo o fruscio degli alberi e della vegetazione che abita quel posto incantevole.

Si ritorna a casa nel pomeriggio, stanchi e con i piedi che necessitano di un pediluvio, ma posso assicurarvi che è un’ esperienza mozzafiato. Ancora una volta la natura sorprende l’uomo e si dimostra di gran lunga superiore con molta semplicità.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Dove dormire a Cuglieri
Vini viaggio sardegna
Scopri di più su questa destinazione

La Sardegna è il paradiso che non ti aspetti al centro del Mediterraneo. Un’isola vicina esotica come un viaggio in un altro continente per la ricchezza delle sue tradizioni colorate, i misteriosi nuraghi e l’archeologia, i sapori inebrianti di una cucina che deve tutto alla natura lussureggiante che invita a perdersi. Che tu sia un amante dell’outdoor o in cerca di relax ecco la destinazione che fa per te.

Di più su Sardegna
  • Stesso argomento
  • Stesso autore
Consigli utili Avatar 0 comments

Finora sono stata in Sicilia solo una volta, per lavoro. "Decisamente riprovevole” mi dico ogni volta che ci penso, ripromettendomi…

Consigli utili Avatar 1 comment

Certo 2 giorni sono pochini per visitare la capitale spagnola, ma si può assaporare comunque un po' di questa meravigliosa…

Consigli utili Avatar 0 comments

Oggi ne arrivano altri. Altri nuovi spiragli di vita fuori di qui. Altre 15 facce nuove e nuove speranze di…

Consigli utili bepposimo 0 comments

Manca poco alla Santa Pasqua. I supermercati sono già invasi da tempo di uova di cioccolato e colombe. In Sardegna…

Consigli utili bepposimo 0 comments

Bruges è proprio un’incantevole città che ti stupisce e ti lascia col fiato sospeso già dal suo primo impatto! Era…

City Break bepposimo 0 comments

Piccola cittadina di circa 90.000 abitanti, Udine si trova nel mezzo della regione del Friuli Venezia Giulia. Molto carina, pulita,…

City Break bepposimo 0 comments

Continuiamo con la nostra rassegna sulla manifestazione “Autunno in Barbagia” e questo fine settimana andiamo a Nuoro dove a partire…

Viaggi culturali bepposimo 0 comments

Carnevale, tempo di feste, di balli, di maschere, di coriandoli, di stelle filanti e dolci. Il più tipico dolce in…

Natura e Parchi bepposimo 0 comments

Il vino, il lavoro, la voglia di conoscere nuovi posti, mi hanno portato in questa bellissima cittadina in provincia di…

bepposimo

bepposimo

Innamorato della vita, del mondo, della natura e dei viaggi! Sempre alla scoperta di nuovi posti, paesi, paesaggi e culture! Appena posso scappo in viaggio con zaino in spalla...perchè nella vita non si finisce mai di imparare!

2
Lascia una recensione

1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
bepposimoGiusi Recent comment authors
  Subscribe  
Notificami
Giusi
Admin
Giusi

Ci sono stata proprio ieri! Da dove sei partito tu? Dal post non si capisce.

Top